Tenersi questo governo è questione di incentivi

di Elisabetta Addis sull’Huffington Post 22 luglio 2013

addisNoi economisti ragioniamo spesso in termini di incentivi. Cioè di convenienze: andiamo a vedere cosa, a un dato soggetto, conviene fare. Scopriremo che, di solito, lo fa. Quindi, se vogliamo che un dato soggetto faccia una cosa, dobbiamo  “allineare gli incentivi”: cioè, fare in modo che gli incentivi che ha corrispondano con quello che vogliamo che faccia. Gli incentivi devono essere allineati all’obiettivo, se no non si ottiene il risultato. Esempio brutale: ai pompieri bisogna dare contratti a tempo indeterminato, perché, se li paghi per ogni incendio che spengono, qualcuno sarà tentato di fare il piromane.

Questo governo era nato come un governo anomalo, di emergenza, per eliminare il porcellum e darci una legge elettorale da paese civile. Però, fintanto che non fa una nuova legge elettorale, resta a governare e quindi ha potere di decidere su lavoro, IMU, industria, università, dissidenti kazhaki e quant’altro. Continua a leggere

Annunci

Caro Letta, serve una Ministra per le Pari Opportunità

josefa_idem_Ci rivolgiamo a Lei, signor presidente del Consiglio, perché riteniamo che una larga parte dell’opinione pubblica femminile apprezzerebbe che la delega alle Pari Opportunità non venisse affidata, come attività inevitabilmente secondaria, a un ministro già insediato. Noi, francamente, lo riteniamo un errore e un passo indietro rispetto alle scelte fatte all’inizio del suo mandato. Ci sta a cuore un ministero forte e una ministra che possa concentrasi su un lavoro che riteniamo fondamentale non solo per le donne, ma per il nostro Paese.

Josefa Idem, con grande dignità e rispetto delle istituzioni, ha deciso di dimettersi. Noi rispettiamo la sua scelta, ma teniamo a dire che abbiamo apprezzato il suo lavoro e vorremmo che non andasse sprecato.

Ci sono valori a cui ispirarsi che non si trovano ovunque e non sono di chiunque: il rispetto dell’autodeterminazione femminile, la lotta agli stereotipi culturali e sociali, l’attenzione ai diritti di tutti i cittadini e le cittadine indipendentemente dalle loro scelte sessuali, l’impegno pratico ad attuare il protocollo di Istanbul e la lotta contro il femminicidio anche con il finanziamento ai centri antiviolenza.

Se Non Ora Quando FACTORY

Questo documento è stato diffuso in contemporanea da numerosi comitati della rete SNOQ