Kyenge: il primo obiettivo degli attacchi sono le donne

kyengeRiportiamo una parte dell’intervista di oggi sul Corriere della Sera alla Ministra Cecile Kyenge, a cui esprimiamo tutta la nostra vicinanza e solidarietà. «Il primo obiettivo» degli attacchi, afferma, «sono le donne». Questo è vero, e la tendenza non si contrasta solo proteggendo la Ministra, ma contrastando la cancellazione delle donne dalla sfera pubblica, quella cancellazione che parte dai libri di testo delle scuole e diventa disconoscimento del loro ruolo politico e sociale, tanto più se sono nere o se sono straniere, se sono lesbiche, se sono giovani… Il nostro lavoro deve partire da lì.

Le frasi leghiste o gli attacchi di Forza nuova sono gli episodi visibili, eclatanti. Lei, però, è il ministro più scortato del governo: riceve molte minacce che non vediamo, che non sono pubbliche?

«Quotidianamente, con ogni mezzo. Lettere, email, telefonate. Le più terribili sono online, anche minacce di morte. Non c’è ancora una legge, e invece servirebbe. L’istigazione al razzismo sta diventando man mano istigazione alla violenza. Vale per tutti, penso agli attacchi che riceve la comunità ebraica. Dobbiamo lavorarci».

Minacce anche fisiche?

«Sì, è successo. L’ultimo episodio l’altro giorno, ero a Cattolica e partecipavo a una cerimonia privata. All’ingresso principale c’era qualcuno che mi minacciava e mi aspettava, sono stata costretta dalle forze dell’ordine a uscire da un’altra parte…».

Ed è accaduto spesso?

«Abbastanza, devo stare sempre in allerta. Anche perché ovunque vado trovo mobilitazioni contro di me. Per fortuna sono sempre di più le persone che mi sono vicine, che mi manifestano la loro solidarietà».

Che idea si è fatta delle ragioni di questa ostilità?

«Mi sono accorta innanzitutto che il primo obiettivo sono le donne. Al di là della provenienza politica. È un problema su cui andrebbe fatto un percorso. Ci tengo molto a cogliere questa occasione per esprimere la mia solidarietà all’onorevole Mara Carfagna, per le offese e le minacce ricevute sul web».

A questo link l’intervista integrale

Annunci

7 pensieri su “Kyenge: il primo obiettivo degli attacchi sono le donne

  1. LE PERSONE CHE TI STANNO VICINE ,SONO QUELLE CHE PRENDONO SOLDI CON L ‘AFFARE IMMIGRATI. SEI STATA CAPACE DI FARE ODIARE I NEGRI CHE VIVEVANO IN ITALIA PRIMA CHE ,COMPARISSI TU SULLA SENA POLITICA. IO PERSONALMENTE HO AIUTATO MOLTI AFRICANI,E DANDO LORO LA MIA AMICIZIA,ORA NON LI SALUTO NEANCHE PIU’. KYENGE SEI LA ROVINA DEGLI AFRICANI, NEMMENO LORO TI SOPPORTANO.VAI VIA.

  2. sei italiano e non sai scrivere neanche bene in italiano, ovvero non sai neanche spiegare chiaramente il tuo pensiero, diversamente dalla ministra italo-africana

  3. caro Francesco ti ringrazio per il tuo intervento, perché hai concretizzato e fatto pienamente capire cosa è il razzismo e quanta è l’ignoranza in alcuni di noi. Tu ne sei un esempio perfetto……. dall’uso dei termini che hai usato “negri” complimenti …inoltre TU hai aiutato molti africani dando loro la tua amicizia ahahahahahah ma su quale podio pensi di sedere, tu come un dio dispensi amicizia ahahahah scusa ma non riesco a non ridere , non ti conosco non so quanti anni hai , ma mi fai molto pena , pena per la tua ignoranza , e arroganza …………

  4. Caro Francesco,Io spero vivamente che tu non sia un giovane, un ragazzo perchè in questo caso dovresti portarti per molti anni il fardello della tua ignoranza, e soprattutto del tuo odio, e la vita insegna prima o poi ci cade addosso, io spero che tu inoltre non sia una persona che si relazioni con il prossimo perchè in questo caso potresti contaminarlo con la tua stessa lordura, io spero che tu e tutti quelli come te che non sanno neanche descrivere correttamente il loro sentire,,,,spariscano, il vostro permanere su questa terra danneggia molte donne, anzi le uccide!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...